Skip to Main Content

Geografia della mondializzazione

Prof. Giuseppe Bettoni

SSD: M-GGR/01

CFU: 6

Italiano

 

Prerequisiti:

 

Nessun prerequisito

 

Obiettivi:

1. “Obiettivi formativi”, distinguere Globalizzazione e mondializzazione, comprendere le diverse declinazioni nelle parti del mondo e nei settori delle attività sociali e politiche.

2. “Risultati di apprendimento attesi Come la mondializzazione si ripercuote nelle nostre vite al quotidiano, con prodotti e comunicazioni pubblicitarie che sono sempre più “mondializzate”.   La popolazione mondiale, seppur nell’era della mondializzazione, ha ancora delle caratteristiche locali, delle diversità che rendono importante il confronto e che ci fanno interessare alla mondializzazione della cultura ma anche ai fenomeni migratori e alle loro ripercussioni sui nostri territori quotidiani.
Vedremo le “visoni” del mondo. La sua mobilità, esamineremo quindi la mondializzazione dell’urbano.

 

Programma:

Sistema di attori della Mondializzazione-Diversificazione degli attori, gli stati e la Mondializzazione, comunità e società internazionale.

Le imprese e la mobilità

 

Mondializzazione: rivalità, strutture e interdipendenze. Le diverse fasi dell’ordine mondiale. Frontiere: cosa sono, cosa significano, ritorno d’importanza.

 

Mondializzazione delle potenze.

 

Metropoli e mondializzazione.

 

La selezione della mondializzazione: chi perde e chi vince.

 

 

 

Testi adottati:

Per i frequentanti: I. Ramonet, Geopolitica del caos. Verso una civiltà del caos? Asterios Editore, 2017 (http://www.asterios.it/catalogo/geopolitica-del-caos-verso-una-civilt%C3%A0-del-caos)

Oltre a una dispensa che sarà distribuita dal docente.

 

Per i non frequentanti occorrerà studiare interamente i seguenti libri:

A.L.greiner, G. Dematteis, C. Lanza: Geografia Umana. Un approccio visuale, seconda edizione, UTET
D.Massey, P. Jess, Luoghi, Culture e Globalizzazione, UTET Universitaria, 2006.
Jacques Lévy: Inventare il Mondo. Una geografia della Mondializzazione. Bruno Mondadori, Milano, 2010.

 

 

 

Inglese

 

Prerequisites:

 

None

 

Aims:

 

  1. “Educational objectives”, Difference between Globalization and Mondializzazione, to understand the different parts of the world and the sectors of social and political activities.

 

  1. “Expected results”,

How globalization affects our daily lives, with products and advertising that are increasingly “globalized”. The world population, although in the era of globalization, still has local characteristics, the differences that make the comparison important and that make us interested in the globalization of culture but also the migratory phenomena and their repercussions on our daily territories. We will see the “representations” of the world. The mobility in this globalized world, we will then examine the globalization of the urban.

 

Program:

System of actors of the Globalization-Diversification of the actors, the states and the Globalization, community and international society.

Businesses and mobility

 

Globalization: rivalities, structures and interdependencies. The different phases of the world-order. Borders: what they are, what they mean, Back to a world based on borders?

 

Globalization of powers.

 

Metropolis and globalization.

 

The selection of globalization: who loses and who wins.

 

Bibliography:

 

For attending students, I. Ramonet, Geopolitica del caos. Verso una civiltà del caos?, Asterios Editore, 2017 (http://www.asterios.it/catalogo/geopolitica-del-caos-verso-una-civilt%C3%A0-del-caos). More  material will be provided by the teacher. Only in Italian and French. No material in English.

 

For non-attending students it will be necessary to study the following books entirely:

A.L.greiner, G. Dematteis, C. Lanza: Geografia Umana. Un approccio visuale, seconda edizione, UTET
D.Massey, P. Jess, Luoghi, Culture e Globalizzazione, UTET Universitaria, 2006.
Jacques Lévy: Inventare il Mondo. Una geografia della Mondializzazione. Bruno Mondadori, Milano, 2010.

 

 

[Modalità di erogazione: Tradizionale

Frequenza: Facoltativa

Valutazione: Test a metà corso e alla fine. Prova orale per i non frequentanti

Anno Accademico: 2018-2019

Insegnato a:

Docente: Giuseppe Bettoni

Carico didattico a:

Ore: 30

CFU: 6

Semestre: Primo semestre

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2018