Skip to Main Content

Introduzione alle scienze del comportamento

Docente: Carmela Morabito

SSD: M-PSI/01

CFU: 6

Orario delle lezioni:

II semestre

 

Titolo del corso: ‘Cervello e funzioni cognitive. Elementi per una storia culturale del cervello nello sviluppo del pensiero scientifico. Focus sulla plasticità neuroculturale’

 

Prerequisiti: Essendo un corso avanzato, occorre aver già acquisito almeno 6 cfu di Fondamenti di psicologia generale

 

Obiettivi:

  • Obiettivi formativi: Durante le lezioni si collegheranno gli studi di carattere neuropsicologico e neuroscientifico con i più recenti modelli della mente embodied, con un approccio interdisciplinare che combinerà l’analisi di alcuni casi clinici con gli assunti teorici delle contamporanee scienze cognitive e con uno sguardo alle ricadute di questo approccio scientifico nella letteratura, nell’arte, nel cinema e nelle diverse forme della produzione culturale.
  • Risultati di apprendimento attesi: coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante previsti dalla Scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c) l’attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità: conoscenza e capacità di comprensione, capacità di applicare le conoscenze, autonomia di giudizio e abilità comunicative, applicate allo studio dei meccanismi mentali e alla comunicazione delle basi neuroculturali del comportamento umano.

 

 

Programma:

Con un approccio allo sviluppo delle scienze cognitive basato sulla intersezione tra storia della scienza e riflessione epistemologica su modelli e presupposti teorici nello studio sulle basi biologiche della mente, si indagheranno in modo approfondito le conoscenze contemporanee sulla plasticità neurale in relazione allo sviluppo, al funzionamento e alle diverse patologie della mente umana.

 

Metodi  didattici:

A 30 ore di lezioni frontali si affiancheranno seminari e analisi/studio/sintesi ed esposizione in aula di un tema monografico da approfondire a scelta dello studente.

 

Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento:

Alla tradizionale modalità d’esame (orale) si affiancheranno le valutazioni in itinere del rendimento di ciascuno studente tramite relazioni e presentazioni tematiche prodotte durante il Corso.

 

Criteri di verifica e soglie di valutazione:

30 e lode: prova eccellente, sia nelle conoscenze che nell’articolazione critica ed espressiva.

30: prova ottima, conoscenze complete, ben articolate ed espresse correttamente, con alcuni spunti critici.

27-29: prova buona, conoscenze esaurienti e soddisfacenti, espressione sostanzialmente corretta.

24-26: prova discreta, conoscenze presenti nei punti sostanziali, ma non esaurienti e non sempre articolate con correttezza.

21-23: prova sufficiente, conoscenze presenti in modo talvolta superficiale, ma il filo conduttore generale risulta compreso. Espressione e articolazione lacunose e spesso non appropriate.

18-21: prova appena sufficiente, conoscenze presenti ma superficiali, il filo conduttore non è compreso con continuità. L’espressione e l’articolazione del discorso presentano lacune anche rilevanti.

<18: prova insufficiente, conoscenze assenti o molto lacunose, mancanza di orientamento nella disciplina, espressione carente e inappropriata. Esame non superato.

Durante lo svolgimento della prova non è ammesso l’utilizzo di alcun supporto, cartaceo (libri, appunti, ecc.) o elettronico.

 

Bibliografia ed eventuali indicazioni per l’esame: percorso di studio personalizzato concordando col docente una selezione di testi da scegliere tra

  • V.S. Ramachandran, La donna che morì dal ridere. E altre storie incredibili sui misteri della mente umana, Mondadori, Milano, 1999.
  • O. Sacks, L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello, Adelphi, Milano, 2001.
  • N. Doidge, Il cervello infinito. Alle frontiere della neuroscienza: storie di persone che hanno cambiato il proprio cervello, Adriano Salani Editore, Milano, 2007.
  • G. Denes, Plasticità. Come cambia il cervello nel corso della vita, Carocci, Roma, 2016.
  • Gary Marcus, La nascita della mente, Codice Edizioni, 2004.
  • S. Dehaene, I neuroni della lettura, Raffaello Cortina, Milano, 2009.
  • A. Noe, Perché non siamo il nostro cervello, Raffaello Cortina, 2010.

 

 

Il programma non varia per i non frequentanti

 

Modalità di erogazione: Tradizionale

Frequenza: facoltativa

Valutazione: prova orale

Anno accademico: 2018-2019

Insegnato a: Scienze dell’Informazione, della Comunicazione e dell’Editoria

Docente: Carmela Morabito

Carico didattico a: Scienze dell’Informazione, della Comunicazione e dell’Editoria

Ore: 30

CFU: 6

Semestre: Secondo

 

 

Introduction to behavioural sciences (6 cfu), a.a. 2018-2019

 

 

Brain and cognitive functions. Elements for a cultural history of the brain  in the development of scientific thought. Focus on Plasticity.

 

Prerequisites:

The course offers an advanced educational offer. It is necessary to have acquired at least 6 credits in General Psychology

 

Aims:

The course provides a historical reconstruction of the ideas developed in time on the brain and its relationship with the cognitive functions (and, in a wider perspective, the body, the organism and its relationships with the environment). The analysis of the historical dimension of cognitive sciences will be focused on the intersection between history of science and epistemological reflection on models and theoretical assumptions in the study of the biological basis of the mind. The course will deepen contemporary knowledge on neural plasticity, in relation to the development, the functioning and the various pathologies of the human brain.

Expected learning results:

The course offers a critical reflection on the historical dimension of cognitive neurosciences in the light of contemporary scientific acquisitions about the structure and the functions of the nervous system in their cultural and historical connotation.

In line with the educational objectives of the Study Program stated in the SUA-CdS, the training activity aims to provide the student with the following knowledge and skills: Knowledge and understanding, Learning skills, Making judgements and Applying knowledge in the scientific dissemination of contemporary new models of mind.

Text books:

The student can personalize his/her study path agreeing with the teacher a selection of texts to choose from the following lists:

Bibliografia ed eventuali indicazioni per l’esame: percorso di studio personalizzato concordando col docente una selezione di testi da scegliere tra

  • V.S. Ramachandran, La donna che morì dal ridere. E altre storie incredibili sui misteri della mente umana, Mondadori, Milano, 1999.
  • O. Sacks, L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello, Adelphi, Milano, 2001.
  • N. Doidge, Il cervello infinito. Alle frontiere della neuroscienza: storie di persone che hanno cambiato il proprio cervello, Adriano Salani Editore, Milano, 2007.
  • G. Denes, Plasticità. Come cambia il cervello nel corso della vita, Carocci, Roma, 2016.
  • Gary Marcus, La nascita della mente, Codice Edizioni, 2004.
  • S. Dehaene, I neuroni della lettura, Raffaello Cortina, Milano, 2009.
  • A. Noe, Perché non siamo il nostro cervello, Raffaello Cortina, 2010.

 

 

Il programma non varia per i non frequentanti

 

Modalità di erogazione: Tradizionale

Frequenza: facoltativa

Valutazione: prova orale

Anno accademico: 2018-2019

Insegnato a: Scienze dell’Informazione, della Comunicazione e dell’Editoria

Docente: Carmela Morabito

Carico didattico a: Scienze dell’Informazione, della Comunicazione e dell’Editoria

Ore: 30

CFU: 6

Semestre: Secondo

 

 

Introduction to behavioural sciences (6 cfu), a.a. 2018-2019

 

 

Brain and cognitive functions. Elements for a cultural history of the brain  in the development of scientific thought. Focus on Plasticity.

 

Prerequisites:

The course offers an advanced educational offer. It is necessary to have acquired at least 6 credits in General Psychology

 

Aims:

The course provides a historical reconstruction of the ideas developed in time on the brain and its relationship with the cognitive functions (and, in a wider perspective, the body, the organism and its relationships with the environment). The analysis of the historical dimension of cognitive sciences will be focused on the intersection between history of science and epistemological reflection on models and theoretical assumptions in the study of the biological basis of the mind. The course will deepen contemporary knowledge on neural plasticity, in relation to the development, the functioning and the various pathologies of the human brain.

Expected learning results:

The course offers a critical reflection on the historical dimension of cognitive neurosciences in the light of contemporary scientific acquisitions about the structure and the functions of the nervous system in their cultural and historical connotation.

In line with the educational objectives of the Study Program stated in the SUA-CdS, the training activity aims to provide the student with the following knowledge and skills: Knowledge and understanding, Learning skills, Making judgements and Applying knowledge in the scientific dissemination of contemporary new models of mind.

Text books:

The student can personalize his/her study path agreeing with the teacher a selection of texts to choose from the following lists:

  • V.S. Ramachandran, La donna che morì dal ridere. E altre storie incredibili sui misteri della mente umana, Mondadori, Milano, 1999.
  • O. Sacks, L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello, Adelphi, Milano, 2001.
  • N. Doidge, Il cervello infinito. Alle frontiere della neuroscienza: storie di persone che hanno cambiato il proprio cervello, Adriano Salani Editore, Milano, 2007.
  • G. Denes, Plasticità. Come cambia il cervello nel corso della vita, Carocci, Roma, 2016.
  • Gary Marcus, La nascita della mente, Codice Edizioni, 2004.
  • S. Dehaene, I neuroni della lettura, Raffaello Cortina, Milano, 2009.
  • A. Noe, Perché non siamo il nostro cervello, Raffaello Cortina, 2010.

 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2018