Skip to Main Content

Giornalismo politico

Giornalismo politico 2019-2020

Docente: Fabio Martini

Le lezioni si svolgeranno

Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi

OBIETTIVI FORMATIVI:

Acquisire un quadro critico e completo su come il sistema informativo nel suo complesso si sia rapportato finora, e come si rapporti nel tempo presente, alle vicende politiche. Un bagaglio utile in termini di cultura generale, ma anche necessario per chiunque voglia accostarsi a professioni legate a comunicazione, giornalismo, rapporti istituzionali, uffici stampa, spin doctor.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:

Conoscenze e capacità di comprensione delle principali dinamiche caratteristiche del rapporti tra sistema politico, vecchi e nuovi media

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:

Autonomia critica ed elaborazione delle conoscenze, finalizzate ad un possibile inserimento nel panorama editoriale

AUTONOMIA DI GIUDIZIO:

Autonomia critica ed elaborazione delle conoscenze, finalizzate ad un possibile inserimento nel panorama editoriale

ABILITÀ COMUNICATIVE:

competenze terminologiche e concettuali necessarie per orientarsi nella lettura critica del linguaggio della politica e della “traduzione” che ne viene fatta dai media.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO:

Il Corso di Studio si propone di fornire allo studente le conoscenze che consentano uno “scatto” concettuale e operativo rispetto ad un ambito, tra l’altro, raramente analizzato dalla saggistica, come dimostra il fatto che non esistono studi specifici.

Programma

Il corso mira a offrire una panoramica di tutte le declinazioni del giornalismo politico, partendo da un inquadramento di carattere storico. L’analisi delle origini della prima informazione politica, sui fogli pubblicati a cavallo tra Settecento e Ottocento consentirà di individuare per la realtà italiana una sorta di Dna “consociativo” destinato a perpetuarsi sino ai giorni nostri. Si analizzerà, in sequenza, l’informazione politica sui giornali, in tv sui Social. Si analizzerà il rapporto delicato con le fonti. Quello tra editori, direttori, giornalisti e potere politico. Il problema delle manipolazione e delle fake news. Si studieranno alcuni “modelli” di giornalismo, attraverso l’opera di alcuni protagonisti. Si approfondirà il tema delle tecniche propagandistiche utilizzate dalla politica, perché una lettura precisa di tali tecniche è diventata indispensabile per il giornalismo politico. E in conclusione si analizzeranno vizi e virtù del sistema italiano.

Metodi didattici

L’insegnamento verrà impartito attraverso lezioni frontali, lezioni pratiche in aula. Sarà continuamente incoraggiata una partecipazione attiva da parte degli studenti.

Strumenti a supporto della didattica

Oltre ai testi indicati, il docente utilizzerà regolarmente slide e distribuirà testi da utilizzare successivamente per le verifiche

Modalità di verifica dell’apprendimento

L’esame consisterà in una prova orale finalizzata a verificare che lo studente abbia acquisito le conoscenze e le abilità che costituiscono gli obiettivi formativi dell’insegnamento.

 

Testi per l’esame

Il testo fondamentale è rappresentato dalle dispense, che riprodurranno i contenuti espressi nelle lezioni. Per quanto riguarda la parte relativa alla propaganda il testo consigliato è “LA FABBRICA DELLE VERITA’”, Fabio Martini, editore Marsilio

 

 

Inglese

 

Prerequisites

Aims

Educational objectives

Acquire a critical and complete picture on how the information system as a whole is related up to now, and how to relate in the present time, to political events.  A useful baggage in terms of general culture, but also necessary for anyone who wants to approach professions related to communication: journalism, institutional relations, press offices, spin doctors.

Expected results

The course of study, which starts from a historical framework but is largely focused on the critical analysis of the practical and daily practice of the last 20 years, aims to provide the student with the knowledge that allows a conceptual “shot” and  operating with respect to an area, inter alia, never analyzed by non-fiction, as evidenced by the fact that there are no specific studies.  The training activity aims to provide the student

-  knowledge and ability to understand the main dynamics of the relationship between the political system, old and new media

-  terminological and conceptual skills necessary to orientate themselves in the critical reading of the language of politics and of the “translation” that is made by the media.

-  critical autonomy and knowledge processing, aimed at a possible inclusion in the publishing landscape

Program

The course aims to offer an overview of all the declinations of political journalism, starting from a historical framework.  The analysis of the origins of the first political information on the sheets published between the eighteenth and nineteenth centuries will allow us to identify a sort of “consociation” DNA destined to perpetuate itself.  It will analyze, in sequence, political information in newspapers, on TV on Social.  The delicate relationship with the sources will be analyzed.  The one between publishers, directors, journalists and political power.  The problem of manipulation and fake news.  Some “models” of journalism will be studied, through the work of some protagonists.  And in conclusion we will analyze the vices and virtues of the Italian system.

Teaching methods

Teaching will be given through lectures, practical lessons in the classroom.  Active participation by students will be continuously encouraged.

Tools to support teaching

In addition to the texts indicated, the teacher will regularly use slides and distribute texts to be used later for verification

Modality of verification of learning

The exam will consist of an oral test aimed at verifying that the student has acquired the knowledge and skills that constitute the educational objectives of the course.

Bibliografy

Handouts relating to ten lessons will be available before the end of the course

1) Dispense del Corso di Giornalismo politico, acquisibili presso il sito della Facoltà, sul profilo del docente

2) “LA FABBRICA DELLE VERITA’”, Fabio Martini, editore Marsilio

 

Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2019