Skip to Main Content

Teoria e critica delle opere multimediali interattive

DocenteMarco Accordi Rickards

SSD: INF/01

CFU: 6 o 12

Orario delle lezioni

Modulo A, I semestre: venerdì dalle 15 alle 18 aula T26. Le lezioni avranno inizio il 4 ottobre.

Modulo B, II semestre: orario da definire

Teoria e Critica delle Opere Multimediali Interattive – 2019/2020

Obiettivi:

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: Analisi di un contesto storico-culturale legato al settore videoludico e rapporto con il presente.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE: sulla base delle nozioni acquisite, lo studente sarà in grado di analizzare le dinamiche del settore e del lavoro di critica.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO: lo studente sarà in grado di acquisire una capacità critica autonoma e di applicarla negli ambiti lavorativi e culturali propri del corso.

ABILITÀ COMUNICATIVE: grazie all’esercitazione pratica e alla frequenza delle lezioni frontali, lo studente sarà in grado di apprendere la terminologia tipica del settore e di applicarla allo studio e all’esposizione.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO: lo studente sarà in grado di applicare le sue conoscenze e la capacità critica maturata durante il corso per apprendere nuove dinamiche sociali e culturali proprie del settore critico e giornalistico in ambito videogiochi.

Modulo A

Programma:

Il corso monografico del primo modulo analizzerà la storia del medium, dalla sua nascita con i precursori e i primi esperimenti fino ai giorni nostri, con particolare attenzione alle Opere che hanno segnato le tappe fondamentali della storia del Videogioco. Le lezioni saranno strutturate alternando la parte teorica alla parte critica e pratica, in modo da affrontare durante tutto il corso gli elementi attuali e classici del medium videoludico. Si analizzeranno vari aspetti della games industry, dalla produzione alla pubblicazione dell’opera multimediale interattiva, analizzando nello specifico gli aspetti legati alla comunicazione, al giornalismo e alla critica dell’opera stessa. Particolare attenzione verrà data anche all’esercitazione pratica, un laboratorio ludico-didattico che coinvolgerà tutti gli studenti.

Metodi Didattici

-       Lezioni frontali

-       Esercitazioni pratiche di gruppo in aula

-       Seminari

Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento

- Esame orale, che consiste in colloquio della durata di circa 30 minuti sui contenuti del programma. Verranno valutate: la qualità dell’espressione orale, la capacità di analisi critica, la conoscenza dei contenuti previsti dal programma, sia derivanti dallo studio dei testi che dalle sezioni frontali.

- Esercitazione pratica, che verrà valutata per ogni studente singolarmente, in base alla sua partecipazione attiva, al suo contributo nel gruppo e alla sua capacità di espressione.

Testi adottati:

Marco Accordi Rickards, Storia del Videogioco. Dagli anni Cinquanta a oggi, Carocci, 2014.

Marco Accordi Rickards, Manuale di Critica Videoludica, Edizioni Unicopli, 2018

Modulo B

Programma:

Con un fatturato globale che raggiunge quasi i 100 miliardi di dollari nel 2016, l’industria del Videogioco mondiale si colloca al top del settore dell’entertainment, superando l’industria discografica e cinematografica, e dell’home video. Se il videogioco rappresenta il medium per eccellenza legato alla cultura digitale, la crescente diffusione nella popolazione (oggi non costituita solamente da giovani, o dalla prima generazione di gamer), e nella società mostrano come il linguaggio videoludico sia entrato a far parte dell’immaginario contemporaneo, influenzando e plasmando a suo modo l’intero settore dell’industria culturale. Quella che attraversa oggi il Videogioco è una vera e propria rivoluzione culturale. Nell’analisi dei modelli di narrazione interattiva e i suoi autori, sarà prestata particolare attenzione alla figura di David Cage, celebre game designer noto per i suoi esperimenti per creare un nuovo gameplay basato sull’interactive sorytelling.

Metodi Didattici

-       Lezioni frontali

-       Esercitazioni pratiche di gruppo in aula

-       Seminari

Metodi e criteri di verifica dei risultati di apprendimento

- Esame orale, che consiste in colloquio della durata di circa 30 minuti sui contenuti del programma. Verranno valutate: la qualità dell’espressione orale, la capacità di analisi critica, la conoscenza dei contenuti previsti dal programma, sia derivanti dallo studio dei testi che dalle sezioni frontali.

- Esercitazione pratica, che verrà valutata per ogni studente singolarmente, in base alla sua partecipazione attiva, al suo contributo nel gruppo e alla sua capacità di espressione.

Testi adottati:

1. Marco Accordi Rickards, Alessia Padula, Videogiochi e propaganda, UniversItalia, 2012.

2. Marco Accordi Rickards, Guglielmo De Gregori, Micaela Romanini, David Cage. Esperienze interattive oltre l’avventura, Edizioni Unicopli, 2012.

3. Marco Accordi Rickards, Francesca Vannucchi, Il Videogioco. Mercato, giochi e giocatori, Mondadori, 2013, capitoli selezionati.

 

Ultimo aggiornamento: 30 settembre 2019