Docente: Fabio Martini

Settore: SPS/08

CFU:

Prerequisiti: Nessun Prerequisito

Obiettivi formativi

Acquisire un quadro critico e completo su come il sistema informativo nel suo complesso si sia rapportato finora, e come si rapporti nel tempo presente, alle vicende politiche. Un bagaglio utile in termini di cultura generale, ma anche necessario per chiunque voglia accostarsi a professioni legate a comunicazione, giornalismo, rapporti istituzionali, uffici stampa, spin doctor.

Conoscenza e capacità di comprensione: Conoscenze e capacità di comprensione delle principali dinamiche caratteristiche del rapporti tra sistema politico, vecchi e nuovi media

Capacità di applicare conoscenze : Autonomia critica ed elaborazione delle conoscenze, finalizzate ad un possibile inserimento nel panorama editoriale

Autonomia di giudizio: Autonomia critica ed elaborazione delle conoscenze, finalizzate ad un possibile inserimento nel panorama editoriale

Abilità comunicative: Competenze terminologiche e concettuali necessarie per orientarsi nella lettura critica del linguaggio della politica e della “traduzione” che ne viene fatta dai media.

Capacità di apprendimento: Il Corso di Studio si propone di fornire allo studente le conoscenze che consentano uno “scatto” concettuale e operativo rispetto ad un ambito, tra l’altro, raramente analizzato dalla saggistica, come dimostra il fatto che non esistono studi specifici.

Programma del corso

Il corso mira a offrire una panoramica di tutte le declinazioni del giornalismo politico, partendo da un inquadramento di carattere storico. L’analisi delle origini della prima informazione politica, sui fogli pubblicati a cavallo tra Settecento e Ottocento consentirà di individuare per la realtà italiana una sorta di Dna “consociativo” destinato a perpetuarsi sino ai giorni nostri. Si analizzerà, in sequenza, l’informazione politica sui giornali, in tv sui Social. Si analizzerà il rapporto delicato con le fonti. Quello tra editori, direttori, giornalisti e potere politico. Il problema delle manipolazione e delle fake news. Si studieranno alcuni “modelli” di giornalismo, attraverso l’opera di alcuni protagonisti. Si approfondirà il tema delle tecniche propagandistiche utilizzate dalla politica, perché una lettura precisa di tali tecniche è diventata indispensabile per il giornalismo politico. E in conclusione si analizzeranno vizi e virtù del sistema italiano.

Testi

Il testo fondamentale è rappresentato dalle dispense, che riprodurranno i contenuti espressi nelle lezioni. Per quanto riguarda la parte relativa alla propaganda il testo consigliato è:

  • F. Martini, La Fabbrica delle verità, editore Marsilio

 

Modalità di erogazione:

Frequenza:

Valutazione:

Tutti gli insegnamenti
Chiudi il menu