Settore: L-FIL-LET/12

CFU: 6

Prerequisiti: Cognizioni basilari sulla storia e sulla struttura della lingua italiana. Per gli studenti di lingua madre straniera è richiesto il livelo B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue

Obiettivi formativi

Conoscenza approfondita di vicende, temi, metodi e strumenti della linguistica italiana.

L’attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente conoscenze approfondite intorno a vicende, temi, metodi e strumenti della linguistica italiana, e capacità di applicarle proficuamente.

Testi

  • P. Trifone, Roma e il Lazio, Torino, UTET, 1992. Volume reperibile in https://www.academia.edu/15932159/Roma_e_il_Lazio_intero_volume_1_; https://www.academia.edu/15954140/Roma_e_il_Lazio_intero_volume_2_
  • Tre articoli di P. Trifone reperibili nello stesso sito www.academia.edu:
    • – Tera se scrive co’ ddu ere, sinnò è erore. Nuovi appunti sullo scempiamento di rr in romanesco;
    • – Come si dice a Roma;
    • – Cor cacchio. Dire no in romanesco.
  • Un articolo di P. Trifone fornito dal docente:
    • Forestieri in Vaticano nel Trecento. Un testo misto e il diasistema romanesco-mediano, in «Carte di viaggio» 6, 2013, pp. 9-21.

La frequenza delle lezioni è altamente raccomandata. Agli studenti che non possono frequentare si suggerisce la lettura propedeutica dei seguenti testi:

  • Francesco Avolio, Lingue e dialetti d’Italia, Roma, Carocci, 2009;
  • Pietro Trifone, Storia linguistica di Roma, Roma, Carocci, 2014.

ATTENZIONE: Gli iscritti a una laurea magistrale che non hanno sostenuto nella laurea triennale l’esame di Storia della lingua italiana dovranno seguire invece il corso impartito nella laurea in Lettere reperibile al seguente link :https://didattica.uniroma2.it/programma/index/modulo/184405M581-Storia-Della-Lingua-Italiana-A

Modalità di erogazione: Tradizionale

Frequenza: Consigliata

Valutazione: Prova orale

Tutti gli insegnamenti
Chiudi il menu